La musica è capace di creare atmosfere magiche ed evocative; la combinazione dei suoni emessi dagli strumenti, l’armonia che si crea dalla loro interazione, ma anche i contrasti e gli opposti, l’intreccio con la voce umana, tutto questo nutre i sentieri della fantasia e, chiudendo gli occhi, si può essere trasportati in luoghi diversi e speciali.

Ascoltando i brani contenuti nel cd di Marco Francini a me capita proprio così. In effetti la sua proposta musicale nasce proprio con questa progettualità: fare musica all’interno di luoghi storici per dare vita a un’emozione irripetibile. Musica che, appoggiandosi solo ad alcuni schemi prestabiliti, viene poi improvvisata in questi luoghi che si fanno essi stessi strumento, producendo un’assonanza di echi e sonorità unici.

echosIl cd è stato registrato nei siti archeologici dei Campi Flegrei di Napoli, nelle antiche Terme di Baia, all’interno del Tempio di Mercurio a Baia, nella Piscina Mirabilis di Bacoli, alla Grotta sul Lago d’Averno, nel Parco archeologico di Cuma: tutti luoghi che già da soli evocano un tempo passato, denso di misteri e fascino. La musica è creata accostando tra loro strumenti classici, come flauto, tromba, sassofono, arpa, violoncello, chitarra, ad altri più diciamo naturali, come le conchiglie e le pietre, o l’acqua e naturalmente la voce umana. Francini spiega:

Abbiamo preso spunto dagli antichissimi Inni Orfici ossia invocazioni pagane alle divinità come Eros, Terra, Nereidi, Oceano.

Alcuni frammenti presentano la voce narrante dell’attrice Cristina Donadio: assolutamente da brivido!

Attraverso il progetto “Echos 2”, Francini e i musicisti che collaborano con lui, si propongono di valorizzare questi luoghi, di sottolineare la magia che in essi è insita, stimolando amore e rispetto verso i siti da parte di chi intende avvicinarli e comprenderli. Se cercate atmosfere magiche, capaci di trasportarvi in luoghi e tempi passati, suoni che echeggiano il nostro più atavico retaggio antropologico, in questi brani le trovate.

Se volete un assaggio, qui potete ascoltare alcuni frammenti.

I musicisti che hanno contribuito a realizzare questo bellissimo progetto musicale sono:

Marco Francini: voce, chitarra, tromba, conchiglie, pietre, oggetti del luogo

Gianni Sorvillo: percussioni, pietre, oggetti del luogo

Marco Di Palo: violoncello

Riccardo Verno: sax soprano, sax contralto e flauti

Paolo Licastro: sax tenore e flauti

Edo Puccini: chitarra

Rita Partini: arpa

Lorenzo Niego: didgeridoo

Enzo Pinelli: precussioni

Cristina Donadio: voce recitante

marcofrancini_concerto_mistervolare1

Marco Francini è un musicista “di lungo corso”; trovate tutta la sua carriera sul suo:

Sito ufficiale