La decisione del governo di dare la possibilità alle librerie di riaprire dal 14 aprile, ha sollevato molti dubbi e perplessità proprio tra i primi attori di questo settore, e cioè i librai, soprattutto quelli indipendenti.

Vi segnalo questa lettera aperta che è stata pubblicata stamattina su Minima&Moralia, sottoscritta dagli aderenti al LED – Librai Editori Distribuzione in rete:

http://www.minimaetmoralia.it/wp/librai-non-simboli/

In effetti, ci sono molti aspetti da tenere in considerazione. Aspetti che però non cambieranno molto dal 3 maggio…. Ci vorrà un ripensamento globale, e non solo per le librerie, ma per tutte quelle attività che prevedono un contatto diretto col pubblico.