Tutte le conseguenze è un romanzo patchwork, ambizioso nel suo design. Iniziando e finendo con la storia di Reyna, una madre single ad Harlem, e della sua eccentrica zia Kiki, che è tornata a New York dopo molti anni in Turchia, racchiude diverse narrazioni correlate in un insieme ricco e sorprendente. Un libro intrecciato in modo intricato come gli amati tappeti turchi di Kiki, colorato come i tatuaggi che decorano il corpo di Reyna, con colpi di scena narrativi sorprendenti e inaspettati come le vite tutt’intorno a noi.

Tutte le conseguenze, di Joan Silber, 66thand2nd marzo 2021, traduzione di Emilia Benghi, pagg. 208

New York, ottobre 2012. Mentre la città si prepara all’arrivo dell’uragano Sandy, la giovane Reyna, madre single, è impegnata a gestire il complicato rapporto con Boyd, il suo nuovo ragazzo appena uscito dal carcere di Rikers Island. Nonostante sia in libertà vigilata, Boyd ha ripreso a frequentare i vecchi amici, iniziando a contrabbandare sigarette dalla Virginia. E ora vuole trascinare nell’impresa anche Reyna, perché ha bisogno di qualcuno che guidi oltre il confine di Stato. Quando lei all’ultimo momento si tira indietro, le conseguenze della sua scelta finiranno per stravolgere la vita di tante altre persone. Tra loro Claude, che aveva deciso di sostituirla al volante, e sua sorella Lynette; e poi Darisse, un’infermiera che Claude aveva conosciuto durante i traffici illegali a Richmond; e infine Teddy, un camionista che vive sulle autostrade, diviso tra due amori e uscito a fatica dall’alcolismo. Ma forse c’è ancora tempo per cambiare, per riparare agli errori e provare a ricostruire il futuro, come la città di New York sopravvissuta alla furia del tornado. Le speranze di Reyna risiedono in un vecchio tappeto turco che le ha regalato zia Kiki, tornata in patria dopo un lungo matrimonio con un commerciante di Istanbul. Proprio quel tappeto, insieme a un’antica tavoletta trafugata con altri reperti archeologici da tre tedeschi conosciuti da Kiki in Cappadocia, è l’oggetto prezioso cui si legano le storie di tutti i personaggi di questo romanzo a più voci, la tessera centrale di un raffinato mosaico narrativo costruito con mano sapiente da Joan Silber.

Vi segnalo questa recensione.