ASHES TO ASHES

(David Bowie)

Do you remember a guy that’s been
In such an early song
I’ve heard a rumour from Ground Control
Oh no, don’t say it’s true

They got a message
from the Action Man
“I’m happy, hope you’re happy too
I’ve loved
all I’ve needed to love
Sordid details following”

The shrieking of nothing is killing me
Just pictures of Jap girls
in synthesis and I
Ain’t got no money and I ain’t got no hair
But I’m hoping to kick but the planet it’s glowing

CHORUS
Ashes to ashes, funk to funky1
We know Major Tom’s2
a junkie
Strung out in heaven’s high
Hitting an all-time low

Time and again I tell myself
I’ll stay clean tonight
But the little green wheels are following me
Oh no, not again
I’m stuck with a valuable friend
“I’m happy, hope you’re happy too”
One flash of light
but no smoking pistol

I never done good things
I never done bad things
I never did anything out of the blue,
Want an axe to break the ice3
Wanna come down right now

CHORUS

My mother said
to get things done
You’d better not mess
with Major Tom4

CENERE ALLA CENERE

Vi ricordate di quel ragazzo che stava
In una canzone molto vecchia
Ho sentito una notizia dalla Torre di Controllo
Oh no, ditemi che non è vera

Hanno ricevuto un messaggio
dal Protagonista
“Sono felice, spero che anche voi lo siate
Ho amato tutto ciò
che avevo bisogno di amare
Seguono squallidi particolari …”

Lo stridore del Nulla mi sta uccidendo
Solo immagini di ragazze giapponesi
in sintesi e io
Non ho soldi e non ho capelli
Ma spero di farcela ma il pianeta sta splendendo –

RITORNELLO
Cenere alla cenere, funk al funky1
Sappiamo che il Maggiore Tom2
è un tossico
strafatto, nell’alto dei cieli
ha toccato un fondo senza fine

Ogni volta mi dico
“rimarrò pulito, stanotte”
Ma i piccoli ingranaggi verdi mi inseguono
Oh no, non di nuovo
Sono prigioniero di un amico fidato
‘Sono felice, spero che anche voi lo siate’
Un lampo di luce
ma nessuna pistola fumante

Non ho mai fatto cose buone
Non ho mai fatto cose cattive
Non ho mai fatto niente di strano
Voglio un’ascia per rompere il ghiaccio3
Voglio scendere immediatamente giù

RITORNELLO

Mia madre ha detto
che per portare a termine le cose
è meglio non perdere tempo
con il Maggiore Tom4

Ashes to Ashes è stata la canzone con cui David Bowie ha fatto il suo ingresso negli anni ’80, mettendosi alle spalle l’incredibile percorso compiuto nel decennio precedente. Le sue scelte artistiche e di vita l’avevano reso uno degli artisti più influenti e affascinanti dell’immaginario musicale contemporaneo, ma, allo stesso tempo, avevano pesato come macigni nel suo privato.

È il primo singolo estratto da Scary Monsters (and Super Creeps), album che aveva il difficile compito di far dimenticare la grandiosa Trilogia Berlinese, monumentale tappa della sua discografia, le cui vendite non avevano però soddisfatto pienamente la casa discografica del Duca Bianco.

In Ashes to Ashes torna soprattutto l’astronauta di Space Oddity, lo sfortunato Major Tom, il cui ricordo funge da espediente narrativo per raccontare gli anni settanta del musicista, tanto esaltanti professionalmente quanto difficili personalmente. Il protagonista del brano che aveva accompagnato i primi passi dell’Umanità sulla Luna viene celebrato e salutato da Bowie, che gli dedica un’orazione funeraria (“ashes to ashes, dust to dust“, cenere alla cenere, polvere alla polvere) prima di farlo sparire definitivamente nello spazio infinito.

Il Maggiore cantato nel 1980 è diverso da quello del 1969: se la sua prima incarnazione era profondamente legata a alla positività hippie del periodo, la versione che appare in Scary Monsters (and Super Creeps) è figlia di un’analisi (anche spietata) che Bowie compie sui suoi ultimi anni, segnati dalla dipendenza dalla droga, da eccessi e dal divorzio con sua moglie Angie.

Major Tom stavolta è infatti un “junkie”, un drogato esiliato nel cielo, dove la sua depressione è infinita (“We know Major Tom’s a junkie / strung out in heaven’s high / hitting an all-time low“) e proprio queste note così autobiografiche mettono in rilievo il giudizio intransigente del musicista nei confronti delle sue debolezze passate.

Ashes to Ashes trascina l’ascoltatore dentro un mondo profondamente triste, che oltre a voler seppellire il vecchio Bowie sembra voler salutare anche la giovinezza come luogo sicuro e pieno di aspettative: la parte finale (“My mother said / to get things done / you better not mess with Major Tom“), che ricalca e modifica una famosa filastrocca per bambini, sembra essere stata composta proprio con questa finalità di sofferto congedo.

Il Pierrot interpretato da Bowie (la sua ultima maschera per anni) attraversa con sofferenza il video promozionale della canzone, tra i più costosi e innovativi degli anni 80: gli incroci di suoni e immagini, che mescolano parti di vissuto con visioni oniriche e surreali, sottolineano l’estrema solitudine del musicista rinchiuso nel suo mondo.

 Il singolo fu pubblicato in quattro edizioni differenti con tre copertine diverse, e le prime 100.000 copie includevano quattro cartoline con immagini di Bowie vestito da Pierrot come nel video.

Note

1. Ashes to Ashes, Dust to Dust: “cenere alla cenere, polvere alla polvere” preghiera proveniente dal canone di preghiera della Chiesa Anglicana, in particolare usato nel rito del funerale. E’ probabile che questo verso sia un nonsense per mantenere una certa assonanza con la preghiera originale “cenere alla cenere, polvere alla polvere” e nello stesso tempo fare rima con “junkie”. Il funk è un genere musicale e pertanto potrebbe esserci anche un doppio senso.

2. Major Tom è il protagonista di Space Oddity. Tutto il brano costituisce un aggiornamento della sua storia.

3. “Axe” è un termine slang di uso comune tra musicisti e chitarristi per intendere la chitarra. E’ plausibile che Bowie abbia usato il termine per il doppio significato che si può attribuire alla frase: da una parte il bisogno di un’ascia per rompere il ghiaccio, dall’altra la chitarra come strumento di comunicazione attraverso la musica per “rompere il ghiaccio”.

4. Bowie riscrive una filastrocca per bambini che dice: “My Mummy said/that I never should/play with the Gipsies in the wood” (“La mamma mi ha detto/che non dovrei mai/giocare con gli Zingari nel bosco”). “Mess with somebody” ha un significato leggermente diverso a seconda dei contesti: il più usato è “perdere tempo con qualcuno”, ma in slang è molto usato anche nel senso di “infastidire, far arrabbiare”. In questo caso quindi la madre suggerisce al figlio di “non perdere tempo” con il Maggiore Tom o anche di non infastidirlo. Non esiste una traduzione univoca ma solo diverse interpretazioni valide.

Grazie a: Luca Divelti