Sta per chiudere, ma se riuscite, è davvero interessante!!!

arte-liberata-milano-Litta

Arte Liberata, dal sequestro al museo: storia di una collezione confiscata in Lombardia”. La collezione presenta quasi 70 opere di artisti italiani e stranieri del XX e XXI secolo confiscate alla criminalità organizzata in Lombardia. L’arte ritorna alla collettività dopo il sequestro preventivo, dovuto a gravi reati finanziari, grazie all’intensa e proficua collaborazione tra le istituzioni che ha permesso la restituzione alla collettività di un cospicuo patrimonio.

Armani by andy warhol 1981littapreallestimentocroberto-morelli

L’esposizione è organizzata dal Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per la Lombardia in accordo con l’Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, e realizzata dallo staff tecnico dello stesso Segretariato. Tra le opere in mostra, sequestrate dal 2014 al 2016, si trovano: una rara statua di Jean Arp e due di Arnaldo Pomodoro,  una serie di opere su tela di Victor Vasarely, un precoce empaquetage di Christo, un’importante grafica di Andy Warhol che ritrae Giorgio Armani, nonché capolavori dei principali rappresentanti dell’Arte Povera e concettuale da Giuseppe Penone a Pier Paolo Calzolari. Parecchi anche i lavori di Castellani, Spalletti, Colombo e Vedova.

arte liberata Litta catalogo