Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Criacuervo

INCIPIT

Sul lunotto ancora integro dell’auto deformata in mezzo ai frassini, la polizia trovò un adesivo che recitava: Esso è l’enigma di Dio, tanto vago e pur tanto certo. Dentro la macchina c’erano i corpi senza vita di due biologi. I giornali dissero che si trattava di una coppia che per anni aveva lavorato per la società Max Planck, cercando di interrompere il meccanismo patogeno di una rara malattia chiamata sindrome di Lanfora. Le ricerche con l’enzima di un fungo comune avevano fruttato loro un invito al più importante simposio tedesco di micologia, che a quel tempo era organizzato dall’Università di Hohenheim, a Stuttgart. Anche se l’università aveva offerto il rimborso del biglietto aereo da Berlino, la coppia aveva preferito viaggiare in macchina. Era estate e il tragitto offriva paesaggi sublimi. Alcuni giorni dopo, l’automobile comparve ribaltata su un lato dell’autostrada 71, nei boschi della Turingia. A trovarla fu l’autista di un camion che trasportava maiali provenienti da un porcile di Gotha: aveva notato le tracce di distruzione lasciate dall’auto prima di schiantarsi contro la fitta albereta. Stando alla testimonianza, l’uomo aveva fermato il camion per addentrarsi nella boscaglia in cerca di superstiti. Dai rapporti risultava che l’automobile dei biologi era stata ritrovata in frantumi, coperta dal fogliame e con i vetri schizzati di sangue secco. Il camionista aveva allertato la polizia da una vicina stazione di servizio. Quando le autorità giunsero sul posto, accompagnate da un’ambulanza, constatarono che non c’era più nulla da fare. A Berlino la coppia lasciava due figli: Klaus e Adler Zweig.

Orlando Echeverri Benedetti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: