Si tratta di un progetto che nasce per dare supporto alle librerie indipendenti e non appartenenti a gruppi editoriali,  in questo momento di grande difficoltà, legato all’emergenza Coronavirus.

L’iniziativa è sostenuta da alcuni editori, con una raccolta fondi che servirà a coprire le spese di trasporto delle librerie ancora operative, affinché possano fare consegne a domicilio senza farsi carico di alcun costo aggiuntivo di spedizione.

Il nuovo servizio è stato lanciato da NW Consulenza e Marketing Editoriale, società di proprietà di Promedi Srl.

A una settimana dalla partenza sono arrivati a 106 i marchi editoriali aderenti, tra cui  Carocci Editore, Clown Bianco, Codice Edizioni, DeA Planeta Libri, Edizioni di Comunità, Einaudi, Emons, E/O, Fandango, Fazi Editore, Feltrinelli, Gog, Gruppo editoriale Il Castello, Guerini e Associati, Guerini Next, Il Castoro, Il Mulino, Il Saggiatore, Iperborea, L’Orma, Lisciani Libri, Luca Sossella Editore, Ludattica, Marcos y Marcos, Marsilio, Mondadori, Mondadori Electa, Nottetempo, Nutrimenti, Piemme, Quodlibet, Rizzoli, Sellerio, Sem, Sonda, Sonzogno, Sperling & Kupfer, Sur, Telos Edizioni, Tlon.

Le librerie sono 600, in tutta Italia. Gli ordini evasi, a venerdì 3 aprile, sono quasi 4.000. “Siamo felici che l’iniziativa sia stata ben accolta dai librai, dai colleghi editori e dai lettori, e ci auguriamo che molti altri vorranno aderire nelle prossime settimane”. Lo comunica NW, la società di Consulenza e Marketing Editoriale, di proprietà di Promedi Srl, che ha lanciato il nuovo servizio che prevede la consegna dei libri senza spese di trasporto per le librerie e per il cliente.
L’obiettivo della campagna solidale è quello di mettere in condizione di continuare a operare le librerie indipendenti, dal momento che non possono più vendere al pubblico all’interno del negozio, e di supportarle dal punto di vista economico garantendo la copertura delle spese di spedizione. La raccolta fondi avrà come garante NW, che si occuperà altresì di tracciare tutte le spedizioni, dare evidenza dell’attività svolta, e garantire il servizio fino all’occorrenza dei fondi raccolti. Se entro il termine del 30 giugno 2020 gli stessi non saranno completamente utilizzati, NW procederà alla restituzione dei saldi pro quota risultante a tale data.
“Siamo convinti che questa iniziativa sia di forte utilità, oltreché un servizio nuovo ed efficace, soprattutto di stimolo a confermare la presenza della libreria sul proprio territorio e a consolidare il rapporto tra editore e libraio”.

http://libridaasporto.it/