Questa mattina è stata annunciata la dozzina dei candidati al Premio Strega 2022:

  1. Marco AmerighiRandagi (Bollati Boringhieri), presentato da Silvia Ballestra;
  2. Fabio BacàNova (Adelphi), presentato da Diego De Silva;
  3. Alessandro BertanteMordi e fuggi (Baldini+Castoldi), presentato da Luca Doninelli;
  4. Alessandra CaratiE poi saremo salvi (Mondadori), presentato da Andrea Vitali;
  5. Mario DesiatiSpatriati(Einaudi), presentato da Alessandro Piperno;
  6. Veronica GallettaNina sull’argine, (minimum fax) presentato da Gianluca Lioni;
  7. Jana KaršaiováDivorzio di velluto (Feltrinelli), presentato da Gad Lerner; mia recensione
  8. Marino MaglianiIl cannocchiale del tenente Dumont (L’Orma), presentato da Giuseppe Conte;
  9. Davide OrecchioStoria aperta (Bompiani), presentato da Martina Testa;
  10. Claudio PiersantiQuel maledetto Vronskij (Rizzoli), presentato da Renata Colorni;
  11. Veronica RaimoNiente di vero (Einaudi), presentato da Domenico Procacci;
  12. Daniela RanieriStradario aggiornato di tutti i miei baci (Ponte alle Grazie), presentato da Loredana Lipperini.

Sono questi i dodici libri che si contenderanno la LXXVI edizione del Premio StregaSono stati selezionati dal Comitato direttivo del premio – composto da Pietro AbateGiuseppe D’AvinoValeria Della ValleErnesto FerreroAlberto FoschiniPaolo GiordanoDacia MarainiMelania G. Mazzucco (presidente), Gabriele PedullàStefano PetrocchiMarino SinibaldiAntonio Scurati e Giovanni Solimine – come comunicato stamattina dalla presidente Melania G. Mazzucco nell’ambito della conferenza stampa tenutasi presso la Camera di Commercio di Roma nella Sala del Tempio di Adriano.

La proclamazione della cinquina finalista si terrà l’8 giugno a Benevento, al Teatro Romano, alla presenza dei dodici candidati e del pubblico, mentre l’elezione del vincitore si svolgerà giovedì 7 luglio al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Qui trovate l’elenco completo dei libri che erano stati proposti.