Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Tomato Red

INCIPIT

Non sei un santo, lo sai come vanno queste cose: il venerdì è giorno di paga ed è stata una giornata grigia e inzuppata da una pioggia brutta e fiacca e tu nel tuo sconforto cerchi compagnia, e visto che sei nuovo di West Table, Missouri, e appena assunto alla fabbrica di cibo per cani, non hai molta scelta, però alla fine trovi qualcuno in un parcheggio di roulotte su East Main Street, e la cerchia di barboni radunata lì ti rimedia una birra, poi comincia a girare una boccia di tequila e la pioggia continua a scendere con quel ritmo blues deprimente e ci sono due tipe forse disponibili ma a quanto pare gradiscono certe cose fra cui sicuramente l’ice, e infatti dalla sacca di tela di qualcuno si rovescia una manciata di cannucce, l’ice viene tagliato in strisce e la prossima volta che guarderai l’ora saranno le tre o le quattro di domenica mattina e non dormirai da giovedì notte e la voce di una delle tipe, quella che ti piace di più e ancora non ti sei fatto, malgrado abbia i denti grossi come chicchi di mais e forse anche un po’ marci, propone di fare qualcosa, perché dopo l’ice c’è bisogno di fare qualcosa, qualsiasi cosa, e questa voce allettante propone di andare tutti a rubare in quella certa casa su quella certa strada in quel ricco quartiere dove la gente può permettersi di crogiolarsi nei vizi e con ogni probabilità in quei villoni ha un casino di stupefacenti nascosti qua e là che rischiano di ammuffire, dato che secondo un articolo dello Scroll i ricchi sono tutti volati in Francia o posti simili a farsi una vacanza degna di nota.

Daniel Woodrell

post

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: