Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Gli oscillanti

INCIPIT

Dalla pianura, la strada punta dritta all’orizzonte, verso la catena di montagne di un grigio uniforme. Mentre ci si avvicina, in quel profilo lontano si scoprono differenze di tono, scanalature, avvallamenti. Si direbbe che la strada miri a un luogo preciso ma non riconoscibile, nella scenografia opaca delle montagne. D’improvviso, quel luogo si rivela un passaggio incredibilmente stretto tra due versanti impervi e bui. La strada vi si infila, supera una chiusa, procede lungo una valletta appena più larga, in cui c’è spazio per qualche prato, qualche campo, un certo numero di casolari sparsi; sembra sbattere contro un’altra chiusa, da cui esce quasi per prodigio dopo un paio di curve; altro slargo; altra strettoia, questa ancora più angusta e ostile, con un’incongrua collina morenica abbandonata nel mezzo, che una galleria perfora senza rimorsi consentendo di sbucare dall’altra parte. Segue una deviazione sul versante di sinistra, mal segnalata e improvvida, che avrà fatto imprecare più di un turista; e tornanti su tornanti, da affrontare con pazienza, l’autoradio in funzione, lo stomaco all’erta. La valle in cui farò la mia ricerca è lassù, nascosta a chi transita in basso, profonda e selvaggia piega tra pareti ancora più scoscese di quelle che ci hanno accompagnato finora. Da bambina rimanevo sgomenta per queste chiuse, le ombre improvvise, il freddo che penetrava veloce assieme all’oscurità nell’abitacolo dell’auto dei miei. Allora, com’è ovvio, tutto  mi sembrava più grandioso, più terribile, più incombente. Fino all’ultimo covavo il timore che mio padre alla guida si fosse perso, e che semplicemente non osasse dircelo per non spaventarci. Solo quando arrivavamo al villaggio di Crottarda ritrovavo un po’ di serenità. Era già calato il buio, ma almeno la pallida insegna dell’albergo mi indicava rassicurante che eravamo proprio dove dovevamo essere.

Claudio Morandini

post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: