Blog di Pina Bertoli

Letture, riflessioni sull'arte, sulla musica.

Nelle isole estreme

INCIPIT

Il giorno del mio ritorno, trovo riparo accanto a un vecchio congelatore, vicino a un cespuglio di ortiche, e guardo le nuvole avanzare sul mare. Il fragore delle onde non è molto diverso dal traffico di Londra. La fattoria si trova sul versante occidentale dell’isola più grande e importante delle Orcadi, alla stessa latitudine di Oslo e San Pietroburgo, separata dal Canada solo da scogliere e oceano. Con il modificarsi delle pratiche agricole si sono aggiunti edifici e macchinari nuovi, ma i capanni e gli attrezzi vecchi sono rimasti qui, a corrodersi nell’aria salmastra. Un escavatore rotto adesso fa da abbeveratoio per le pecore. Le stalle in cui un tempo veniva legato il bestiame sono piene di utensili e mobili defunti che tenevamo in casa. In quel fienile avevo fissato alle travi un’altalena di corda da cui penzolavo a testa in giù, tenendomi con le gambe, sopra un cancello che adesso è per terra ad arrugginire.

Amy Liptrot

post

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: