Un mondo di magia … fate lievi come un volo di farfalla … o un battito di ciglia … o un sogno

Wight Aurelia-and-dandelion

Servendosi di semplici fili d’acciaio inossidabile, intrecciandoli e annodandoli, partendo da uno scheletro a cui man mano aggiunge i dettagli fino a creare una figura intera: Robin Wight, crea delle sculture che sembrano uscite da un libro di favole. E ci fa sognare …

Wight Butterfingers-Fence

Le sue sculture hanno anche un cuore: ognuna porta al suo interno un piccolo cuore di pietra, con un inciso un messaggio: può essere solo il nome, evocativo, della fata o una parola poetica. Ma tutto questo è poesia!

Wight Sunrise

Robin Wight dice:

In each fairy I try to apply design criteria, including a story, movement, some visual illusion, emotion and natural forces.
As my new designs develop, I’d also like to create a fresh, contemporary view of fairies, avoiding the clichés and hopefully, as a result, deliver a balance of the traditional childlike whimsicality, with the aesthetic of a female form wrapped around an action type persona.

In ogni fata cerco di utilizzare elementi di design, inserendo una storia, del movimento, delle illusioni ottiche, emozioni e forze naturali.

Sviluppando i miei nuovi modelli, vorrei creare una visione fresca e contemporanea delle fate, evitando i clichés e sperando, come risultato, di creare un bilanciamento tra la giocosità buffa infantile e l’estetica di una forma femminile cucita addosso ad una persona dinamica.

(mia libera traduzione)

Wight Levitation

Le opere sono esposte in un grande Parco formato da boschi e giardini: The Trentham Estate vicino a Birmingham.  Sul suo sito potete approfondire gli aspetti legati alla tecnica di realizzazione.

Qui trovate il suo sito.