Dopo l’incontro con Biörn Larsson, oggi, al Nordic Festival  I Boreali, organizzato dalla casa editrice Iperborea presso il Teatro Parenti di Milano, ho assistito alla conversazione con Erika Fatland, autrice di “Sovietistan. Un viaggio in Asia centrale”, edito da Marsilio.

 

L’autrice, dialogando con Marta Serafini, giornalista del CorrSera, ha raccontato la sua esperienza di viaggio confluita nel libro “Sovietistan”: un viaggio attraverso la periferia dell’ex Unione Sovietica, Turkmenistan, Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Uzbekistan. Spigliata ed ironica, ha reso molto bene sia lo spirito con cui viaggia, sia le realtà con cui è venuta a contatto. Naturalmente anche questo libro-reportage sarà una delle mie prossime letture!!

Aggiornamento: qui trovate la mia recensione.

 

Fatland libro

 

Erika Fatland (1983), laureata in antropologia sociale, è scrittrice e giornalista, vive a Oslo. Nel 2015 è stata nominata tra i migliori scrittori norvegesi under 35 e nel 2016 Literary Europe Live l’ha selezionata tra le dieci voci emergenti più interessanti d’Europa. Collabora con diverse testate giornalistiche e ha al suo attivo varie pubblicazioni. Sovietistan ha ricevuto il prestigioso Premio dei librai in Norvegia e il Wesselprisen. È tradotto in 13 paesi.